Ogni mattina da vero Campano, mi preparo la solita tazzulella e cafe’. La preparazione a questo rito è fatta di gesti che si sono affinati nel tempo. Appena preparata la macchinetta del caffe è messa sul fuoco accendo la TV e mentre aspetto che la magica bevanda prenda vita faccio un pò di zapping.
Sono in quella fase in cui le notizie sembrano arrivare da lontano, quel limbo o quella patina che offusca ma, è normale ancora non ho preso l’oro nero.

La televisione intanto mi fa compagnia e sento che su Rai Uno a "Sabato & Domenica" ci sarà un servizio su Battipaglia, bene penso questa mattina è cominciata proprio bene, forse scoprirò qualcosa di nuovo sulle tradizioni della mia regione, sicuramente parleranno anche della mitica mozzarella che si produce in quella zona, per chi non l’avesse assaggiata è una delizia per il palato, oppure parleranno di qualche nuova scoperta archeologica fatta nella zona.

Intanto dalla macchinetta del caffè iniziano ad uscire i primi odori, sono proprio di buon umore, che domenica ragazzi, non fa niente che devo andare a lavoro sarà sicuramente una giornata fantastica.
Ecco gli odori hanno riempito la cucina, iniziano i primi sbuffi, inizio ad avere voglia di accendermi una sigaretta ma, il rito non lo prevede solo dopo il caffè, allora mi concentro sulla TV per resistere alla tentazione e parte il servizio.

<< Record di opere incompiute a Battipaglia>> e no e che ca..o. Il servizio inizia facendo vedere i piloni dell’uscita autostradale che non è stata mai fatta, per via di un inchiesta giudiziaria, continua con lo stadio, poi con il comune dove vi è solo la facciatae ancora con la  villa albergo per anziani, la stazione di polizia non a norma e quindi non la si può ne utilizzare ne abbattere. Il servizio termina dicendo che in totale si sono sprecati 145 miliardi delle vecchie lire.

Ecco è più forte di me parto per la tangente, la pressione sale, mi si annebbia la vista, ormai sono fuori, non ascolto neanche la tv mi saltano in testa milioni di domande. Ma nessuno ha controllato, chi doveva pagare cosa ha fatto, se uno di noi commissiona un lavoro poi lo segue e fa di tutto perché questo arrivi a termine. Sempre le solite cose è penso che anche oggi l’Italia ci guarderà male, non sanno cosa vuol dire vivere qui, posti meravigliosi, gente adorabile ma, combattere ogni giorno perché almeno i tuoi diritti fondamentali siano salvaguardati. Entrare in un ospedale e sperare che oggi ci sia qualcuno che non è stanco di come vanno le cose, che non è stanco di combattere, che non si sia arreso, e che quindi faccia il suo lavoro con coscienza. O andare in qualunque posto per chiedere una carta ed essere sballottati da un ufficio all’altro per giorni e giorni. Se sei uno che ci mette del proprio perché le cose in questa terra migliorino allora sai, e ti incazzi, perché se le cose le hai capite tu, perché non le capiscono quelli che hanno il potere di cambiarle?

Sento un odore strano NOOOOOOOO!!!!! Il caffe è li sul fuoco che bolle non so da quanto tempo, la cucina e impregnata di quel puzzo, spengo apro le finestre, e penso che domenica di Merda e mi tocca andare anche a lavorare.



Commenti
Cerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."