Venerdì 15 maggio, alle ore 18.00, allArchivio di Stato (Piazzetta del Grande Archivio 5) sarà inaugurata la mostra “I borghi e le strade delle arti di Napoli. I gioielli e i tessuti d’oro e d’argento dei maestri dell’arte” che rimarrà aperta fino al 15 giugno prossimo.

“Si tratta di una mostra dedicata a gioielli e tessuti preziosi, importanti opere che più di ogni altra forma d’arte sapranno raccontare delle eccellenze dei maestri che da sempre operano nelle aree del Borgo Orefici e di Piazza Mercato secondo una tradizione artigianale mai interrotta – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo, con delega all’artigianato, Mario Raffa - Questa esposizione ricca e completa si inserisce in un più ampio contesto di collaborazione delle amministrazioni locali e dei soggetti privati per lo sviluppo e la riqualificazione sociale e commerciale del Centro Storico.
Infatti il Comune di Napoli, insieme alla Regione Campania e all’Ente Provinciale del Turismo di Napoli, si è impegnato, con azioni dirette e forme di incentivazione, nella valorizzazione del Borgo Orefici e più in generale della centro storico, attraverso la riconversione urbanistica ed ambientale e la rivitalizzazione delle piccole attività commerciali ed artigianali che vi sono ubicate, tenendo presente l’attrattività turistica dell'area. I risultati raggiunti finor, a grazie a questa comunione d’azione e di intenti tra il pubblico ed il privato per lo sviluppo del Borgo Orefici e della Città Bassa, saranno presentati in un convegno - “Borgo Orefici tra tradizione e innovazione -Viaggio tra i borghi e le strade delle arti di Napoli”- che si terrà proprio nell’Archivio di Stato, il 30 maggio 2009, nell’ambito di Galassia Gutenberg (29 maggio – 1 giugno).

Un evento organizzato dal Consorzio Antico Borgo Orefici,
con il Patrocinio del Comune di Napoli e della Seconda Municipalità al quale, oltre al Sindaco Iervolino Russo, e a me, prenderanno parte tra gli altri Stefano Bonomi, presidente del Consorzio AASTER, Luciano Goffi, presidente della Banca Popolare di Ancona, Leonardo Impegno, presidente del Consiglio Comunale, Massimo Marrelli, presidente del Polo Scienze Umane e Sociali della Federico II, Stefano Mollica, presidente AISLO, Luigi Vinci, presidente Ordine Ingegneri di Napoli. Entro il mese di giugno – prosegue Raffa - avremo un altro importante risultato: l’inaugurazione de “La Bulla”, il primo incubatore di imprese cittadino interamente dedicato all’artigianato orafo, che sorgerà in un immobile comunale sito in Via Duca di S. Donato concesso in comodato d'uso al Consorzio Antico Borgo Orefici.

La mostra “I borghi e le strade delle arti di Napoli. I gioielli e i tessuti d’oro e d’argento dei maestri dell’arte” – conclude Raffa - rientra nel Maggio dei Monumenti 2009 ed è stata curata dalla dottoressa Nicoletta D’Arbitrio che ha selezionato per l’occasione alcuni dei manufatti più belli e particolari delle passate epoche. Siamo certi che anche questa volta cittadini e turisti accorreranno numerosi e non perderanno l'occasione di entrare in contatto con la qualità della produzione partenopea in un incantevole contesto storico che a breve diventerà un vero e proprio “Polo della cerimonia e del tempo libero”.

La mostra “I borghi e le strade delle arti di Napoli. I gioielli e i tessuti d’oro e d’argento dei maestri dell’arte” è un progetto di alta risonanza realizzato con il co-finanziamento dell’Unione Europea, organizzato dall’Ente Provinciale del Turismo di Napoli, sotto il patrocinio del Comune di Napoli, con la fattiva collaborazione del Consorzio Antico Borgo Orefici, del Consorzio Napoli Centro Antico, del Consorzio Antiche Botteghe Tessili, di Artemisia Comunicazione e dell’Archivio di Stato di Napoli.

Commenti
Cerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."