Carmela

Di Bruni, Palomba

Questa canzone esprime quello che era, e a mio avviso quello che è ancora oggi, Napoli. Con la fantasia tipica dei napoletani alla città viene dato un nomignolo, per esprimere vicinanza e appartenenza. Per capire bene questa canzone basta cambiare “Carmela” con “Napoli”.
Una città sempre in declino che attraversa periodi bui, la speranza di un futuro migliore, l’amore per l’amata Napoli, per le sue contraddizioni, etc.etc.

Testo::

stu vico niro nun fernesce maje,
e pure 'o sole passa e se ne fuje.
ma tu stai llà, addurosa preta 'e stella,
carmela carmè !

tu chiagne sulo si nisciuno vede
e strille sulo si nisciuno sente,
ma nun' è acqua 'o sanghe dint' 'e vvene,
carmela carmè !

si ll' ammore è 'o cuntrario d' 'a morte, e tu 'o ssaje.
si dimane è surtanto speranza, e tu 'o ssaje.
nun me può fà aspettà fin' a dimane,
astrigneme 'int' 'e braccia pe' stasera,
carmela carmè !



Commenti
Cerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."