I Vini Campani

Salerno

“Aglianico del Cilento”
Nasce da uve Aglianico, in provincia di Salerno, vive un anno in botti di rovere, dal colore rosso granata; profumo persistente; sapore secco, caldo; 12 di gradazione alcolica.

“Barbera di Castel San Lorenzo”
Nasce da uva Barbera all’85% misto a vitigni locali a bacca rossa, vive un anno in botte di rovere ed uno in bottiglia. Di colore rubino tendente al granato; profumo vinoso, caratteristico, intenso; di sapore asciutto, giustamente tannico, acidulo, caldo. 11,5 – 12 di gradazione alcolica.

Leggi tutto...

Napoli

“Biancollela d’Ischia”
Nasce da uve omonime nei comuni di Barano, Casamicciola Terme, Forio, Serra Fontana, Lacco Ameno ed Ischia. Di colore giallo paglierino; profumo leggermente aromatico con sentore di mandorle; di sapore asciutto, pieno. 12 di gradazione alcolica.
 
“Calitto Bianco”
Nasce a Panza d’Ischia dall’uvaggio di Forastera nera al 60 % e di Biancolella d’Ischia al 40 %. Di colore giallo paglierino chiaro, brillantato; profumo di fiori di campo, fichi d’india; sapore sciutto, sottile e, ad un tempo, pieno di corpo e di nerbo. 11,5 di gradazione alcolica.

Leggi tutto...

Caserta

“Asprinio d’Aversa”
Nasce da vitigno omonimo nei territori dei comuni di Teverola, Cesa, Aversa, Trentola Ducenta, Frignano, Casaluce, Lusciano, San Cipriano d’Aversa. Di colore giallo pellegrino con sfumature verdognole; profumo delicato, caratteristico insistente; di sapore secco, morbido, suadente, allegro per sentori di fiori di prato e limoni. 11 di gradazione alcolica.
 
“Cecubo”
Nasce da uve Piedirosso coltivate nei comuni di Cellole, Faliano, e contrafforti del monte Massiccio, vive sei mesi in barrique e sei mesi in bottiglia. Di colore rosso rubino carico; profumo vinoso, disteso; sapore asciutto, deciso, franco, pieno di carattere. 11,5 di gradazione alcolica.
 

Leggi tutto...

Benevento

“Aglianico del Taburno”
Nasce da uve Aglianico all’85% e da altre uve locali a bacca rossa; vive due anni in botti di rovere ed un anno in bottiglia. Di colore rosso granato pieno ; profumo etereo con delicato profumo di limone; sapore neutro, fresco. 12 di gradazione alcolica

“Aglianico del Taburno Rosato”
Nasce da uve Aglianico selezionate grappolo per grappolo e vinificate in bianco, vive un breve periodo in botti di rovere. Di colore rosato; profumo delicato, fresco, fruttato; sapore armonico, morbido, caratteristico; 11,5 di gradazione alcolica.

Leggi tutto...

Avellino

“Fiano di Avellino”
Nasce nella valle del fiume Sabato, dal vitigno omonimo, ha un rapido passaggio in botti di rovere. Di colore bianco paglierino; profumo bouquet elegante, caratteristico con delicati sentori di nocciole tostate ; sapore superbo, secco, armonico, gradevole. 15 di gradazione alcolica.

“Greco Tufo”
Nasce nei comuni dell’Irpinia dominati la valle del Sabato fra i 300 e i 700 metri di altitudine dal vitigno omonimo, ha passaggio in botti di rovere o di castagno più o meno prolungato a seconda della vendemmia. Di colore giallo paglierino, talvolta tenue ; profumo caratteristico, gradevole, con evidenti sentori di pesca e mandorla ; sapore secco senza asperità, deciso e molto personale . 11,5 di gradazione alcolica.

Leggi tutto...

La Campania oltre ad offrire una grande quantità di bellezze naturali e paesaggistiche, monumenti e luoghi di interrese storico e culturale, è anche una regione dove si producono grandi vini.

La pratica della viticoltura vanta origini antichissime, già 2500 anni prima di Cristo si trovano tracce di questa bevanda. Gli Etruschi, divennero abili coltivatori e vinificatori, e diffusero sia la coltivazione dell’uva che la produzione del vino nel territorio campano.

La bevanda alcolica dell’epoca non era proprio simile alla nostra ma, andava allungata con acqua e aggiunta di zucchero e spezie per poterla bere.

Moltissimi erano i vini prodotti nel bacino del Mediterraneo, ed in particolare in Italia: bianchi, rossi, secchi, abboccati, leggeri e pesanti a bassa e ad alta gradazione alcolica.

Leggi tutto...